Anche noi abbiamo "conosciuto" la droga

fjrigjwwe9r0missmarple:testo

Grazie all’ esperienza di un ex tossicodipendente abbiamo intrapreso un lungo viaggio che ci ha mostrato i perché dei primi approcci alla droga.

Abbiamo capito che noi siamo euforici grazie alle nostre emozioni, ma è proprio quando l’euforia lascia il posto alla rabbia e alla tristezza che si è spinti a cercare di tornare al sentimento iniziale in maniera artificiale.

Il primo possibile approccio alla droga è la “canna”, abbiamo visto come si fa.

Inoltre abbiamo scoperto che non esiste una droga meno dannosa delle altre ma si può raggiungere l’overdose (con tutte) in quantità diverse. Le droghe più “famose” sono:

Marijuana, Alcol, Ecstasy, Cocaina e Crack, Cristal Meth e Metamfetamina, Eroina e LSD(di solito aggiunta alla carta assorbente e venduta sottoforma di piccoli francobolli decorati). Ci sono inoltre le droghe inalate che hanno effetti a lungo e a breve termine. Un’altra tipologia di droga può considerarsi l’abuso di farmaci (antidepressivi, analgesici, tranquillanti, sonniferi e stimolanti).

L’eroina nasce per debellare la malaria e quando si scopre la sua tossicità viene ritirata dal mercato legale ma mantenuta in quello illegale. Induce dipendenza, viene usata da milioni di tossicomani nel mondo ed è ottenuta dalla resina del papavero. Normalmente viene iniettata creando maggiori probabilità di contrarre l’AIDS e altri infezioni.. I suoi principali effetti distruttivi a breve termine sono flash, rallentamento del respiro, funzioni mentali annebbiate, nausea e vomito, sonnolenza, ipotermia, coma o addirittura morte.

Mentre quelli a lungo termine sono: denti guasti, gengive infiammate, stitichezza , sudori freddi, prurito, indebolimento del sistema immunitario, coma, malattie respiratorie, perdita della memoria e delle prestazioni intellettive…

Grazie a questa lezione abbiamo imparato cose molto importanti per la nostra vita:

come salvarci dalle droghe,non usarle per la nostra salute perché,come ci hanno spiegato, ci possono portare alla morte.

La lezione è stata resa particolarmente interessante da Sandro, il relatore, che ha saputo catturare la nostra attenzione e risvegliare il nostro interesse su un argomento così scottante. Alla fine lo abbiamo tempestato di domande alle quali ha risposto con chiarezza e semplicità, lasciando una forte emozione in ciascuno di noi.


La scuola s'allarga. Altre aule per gli studenti

La scuola s'è ingrandita: alcune aule che una volta erano state realizzate per i corsi dell'Università di Camerino, sono entrate nella disponibilità dell'organizzazione scolastica. Una acquisizione che ha fatto molto piacere perché allarga la possibilità delle insegnanti, perché attribuisce alla scuola spazi attrezzati modernamente. Però...

leggi tutto...

Un modo di dire, due piccole invenzioni narrative. A caval donato non si guarda in bocca. Ecco le storie

Ad un esperto fantino, come premio in una gara, viene regalato un cavallo a cui dà il nome Donato. È un cavallo bellissimo, il suo pelo è lucido come la seta, è baio con le balzane tutte uguali e la criniera dello stesso nero della coda. Il fantino lo cavalca per la prima volta e subito tra loro nasce un’amicizia grandissima ,come se si fossero conosciuti da sempre.

leggi tutto...