fjrigjwwe9r0missmarple:testo

Si è conclusa domenica 11 maggio la 46° edizione della Corsa all’Anello: l’evento si è svolto, come ogni anno allo stadio S. Girolamo gremito di gente che tifava per il proprio terziere ma anche di turisti provenienti da varie parti del Mondo. La corsa è stata preceduta dallo spettacolo degli arcieri “Milites Gattamelata”, dall’esibizione di un falconiere, dalla prestazione degli Sbandieratori di Narni e dalla manifestazione della S.G.L. Carbon di Narni Scalo. Il torneo vero e proprio ha avuto inizio intorno alle 16:30 dopo l’ingresso in campo del corteo storico, accompagnato come sempre dal tifo allegro e colorato dei Popolani che incitano il pubblico a sostenere i propri cavalieri.

Il terziere di Santa Maria ha conquistato il suo 20° anello con 210 punti contro i 180 di Fraporta e i 150 di Mezule. Sfortunatamente si è verificato un incidente piuttosto grave che ha coinvolto un cavaliere di Mezule : a seguito di una rovinosa caduta ha riportato la frattura della clavicola e di tre costole che gli hanno provocato una compressione toracica. Vanno registrati purtroppo episodi spiacevoli di reazioni esagerate e scomposte da parte di alcuni costumanti che non hanno dato un esempio positivo ai molti ragazzi presenti e hanno offerto uno spettacolo poco edificante al pubblico. Noi ragazzi della redazione ci auguriamo che il torneo recuperi gli antichi valori di una sana competizione nel rispetto delle regole e delle persone.


La scuola s'allarga. Altre aule per gli studenti

La scuola s'è ingrandita: alcune aule che una volta erano state realizzate per i corsi dell'Università di Camerino, sono entrate nella disponibilità dell'organizzazione scolastica. Una acquisizione che ha fatto molto piacere perché allarga la possibilità delle insegnanti, perché attribuisce alla scuola spazi attrezzati modernamente. Però...

leggi tutto...

Un modo di dire, due piccole invenzioni narrative. A caval donato non si guarda in bocca. Ecco le storie

Ad un esperto fantino, come premio in una gara, viene regalato un cavallo a cui dà il nome Donato. È un cavallo bellissimo, il suo pelo è lucido come la seta, è baio con le balzane tutte uguali e la criniera dello stesso nero della coda. Il fantino lo cavalca per la prima volta e subito tra loro nasce un’amicizia grandissima ,come se si fossero conosciuti da sempre.

leggi tutto...